Fratture complesse della tibia, ortopedici siciliani a confronto

Aggiornamento: 23 feb 2021

di oggisalute | 11 novembre 2020


Un confronto tra gli ortopedici siciliani sulla gestione della perdita di sostanza ossea nelle fratture della tibia. È quanto prevede un webinar che si svolgerà mercoledì 18 novembre, con la partecipazione di diversi esperti dell’Asoto, Associazione siciliana ortopedici traumatologici ospedalieri. L’incontro è coordinato da Roberto Sciortino, direttore dell’Unità operativa complessa di ortopedia dell’Arnas Civico di Palermo.

I partecipanti all’incontro, che si svolgerà interamente online, come previsto dalle attuali normative anti-Covid, approfondiranno le diverse strategie terapeutiche per la risoluzione delle criticità, con l’obiettivo di assicurare al paziente un corretto percorso sin dal momento del trauma, ivi compresa la possibilità della “centralizzazione” della patologia in strutture idonee e fornite di specialità e specializzazione per il trattamento, frequentemente complesso.

“All’evento – spiega Sciortino – parteciperanno alcune delle figure professionali presenti in Sicilia, con grande esperienza acquisita, certi di ricavare dal confronto il migliore percorso clinico. L’auspicio è di formare una rete siciliana condivisa che permetta anche agli ospedali periferici di attuare la migliore gestione immediata di questi eventi, magari ipotizzando un successivo trasferimento condiviso in strutture in grado di ottenere il migliore risultato possibile grazie anche alla multidisciplinarietà presente, così da essere in grado di poter garantire la guarigione della patologia o almeno di assicurare il minimo delle limitazioni cliniche residuali possibili”.

Segreteria organizzativa a cura di Biba Group.

72 visualizzazioni0 commenti