Protesi o ricostruzione? Ortopedici siciliani a confronto

Aggiornamento: 23 feb 2021

di oggi salute | 22 febbraio 2021

“La protesizzazione in traumatologia, esperienze a confronto”. È il titolo del webinar che si svolgerà sabato 27 febbraio, organizzato dall’Asoto, Associazione siciliana ortopedici traumatologici ospedalieri. Nell’arco di quattro sessioni che si alterneranno durante la mattina, una quindicina di esperti esporranno una carrellata di casi clinici, confrontandosi su quando è opportuno ricorrere alle protesi, piuttosto che alla ricostruzione dell’articolazione fratturata.

A presiedere l’evento scientifico, Angelo Leonarda, responsabile dell’Unità Operativa Complessa di ortopedia e traumatologia dell’ospedale Buccheri La Ferla Fatebenefratelli di Palermo, nonché consigliere e vicepresidente dell’Asoto, e Arcangelo Russo, direttore dell’Unità di operativa di ortopedia al presidio ospedaliero Umberto I di Enna. Responsabili scientifici del webinar gli ortopedici Giuseppe Fanzone e Giuseppe Valenti.

“Nel corso di questo evento – spiega Leonarda – cercheremo di capire quando, davanti a una frattura, conviene sintetizzare un’articolazione lesionata, ovvero ricostruirla con placche, viti e chiodi, oppure quando è meglio sostituirla, intervenendo immediatamente con una protesi e le valutazioni da porre in essere di caso in caso”.

Durante l’incontro, verranno esposti casi clinici relativi alle protesi di anca, di ginocchio, di gomito e di spalla. “Ogni relatore – prosegue l’ortopedico – approfondirà un caso specifico con discussioni brevi, in cui si illustreranno le scelte fatte. Poi verranno discusse tutti insieme, per favorire il più possibile l’interazione tra i partecipanti. Saranno presenti anche due ‘stimolatori super partes’ che interverranno in modo critico, portando avanti rispettivamente le tesi a favore e contro la protesizzazione”.



Segreteria organizzativa del webinar a cura di Biba Group.



64 visualizzazioni0 commenti